fbpx
Torna a Articoli
Cristiano Ronaldo Marcapiuma

Condividi questo post

La tecnica del sonno di Cristiano Ronaldo

La tecnica del sonno di Cristiano Ronaldo

L’attaccante della Juve sembrerebbe seguire un programma preciso per dormire, vediamo qual è.

Grande scandalo hanno suscitato le parole pronunciate nientemeno che dal coach del sonno di Cristiano Ronaldo, che, per ottimizzare le energie guadagnate con il riposo pare si affidi ad un preciso programma, talmente fuori dalla norma da aver attirato l’attenzione dei mass media di tutto il mondo.

Inutile affermare che dormire poco danneggi la nostra salute ed organismo, questo infatti è universalmente riconosciuto. Con la fitta schedule di ogni giorno, piena zeppa di impegni, diventa quasi impossibile recuperare il sonno perduto, il che si traduce in una sonnolenza costante, la sensazione di essere rinchiusi in una bolla e l’insorgenza di fattori negativi come stress ed ansia, nonché il peggioramento dei rapporti sociali. Nemmeno il cercar di recuperare le forze dormendo di più durante il weekend sembra funzionare, insomma, in poche parole il sonno perso rimane perso per sempre. 

Ma esiste chi, per curare al massimo la qualità del proprio sonno ed essere in grado di affrontare la giornata nel migliore dei modi si affida ad un coach del sonno, proprio come il calciatore e social star Cristiano Ronaldo, che segue un rigido programma riassunto nelle seguenti linee di condotta, che tanto hanno fatto discutere numerosi esperti del sonno. 

Ebbene, sembra proprio che il coach del sonno di Ronaldo non sia d’accordo sul fatto che dormire 8 ore sonno filate sia il metodo migliore per recuperare le proprie forze. Già qui ci si inizia a porre dei dubbi, perché l’abitudine (e gli esperti) dicono che un riposo sano e continuo sia il miglior modo per recuperare le energie al 100%. 

Ebbene, Ronaldo invece, consigliato dal proprio coach, divide il proprio sonno in 5 fasi da 90 minuti l’una, insomma, addormentandosi e svegliandosi, nell’arco della giornata, ben 5 volte in fasi distinte.
Per poter mettere il proprio corpo nelle condizioni di prepararlo al riposo è necessario, però, spegnere qualsiasi apparecchio elettronico almeno un’ora e mezza prima di addormentarsi, cosa che Ronaldo pare osservi minuziosamente.

Insomma, il coach di Ronaldo sembra essere contro la teoria delle 8 ore di sonno continuo, cosa che ha suscitato non poche contestazioni tra gli esperti del settore, che ribadiscono la propria opinione, a favore di un riposo sano e continuo. 

Torna a Articoli