fbpx
Torna a Articoli
Buona notte di riposo - Marcapiuma

Condividi questo post

Una buona notte di riposo? 5+1 trucchi per addormentarti!

Una buona notte di riposo? 

5+1 trucchi per addormentarti più velocemente!

 

Ecco 5+1 metodi per farti addormentare il più velocemente possibile

Una buona notte di riposo è estremamente importante. 

Aiuta a farti star bene e permette al tuo cervello e al tuo corpo di funzionare correttamente.

Alcune persone non trovano molta difficoltà ad addormentarsi, tuttavia, tanti altri riscontrano problemi nel farlo e spesso si svegliano durante la notte.

Ricordiamoci che dormire male potrebbe avere effetti negativi sul tuo corpo e cervello, andando a peggiorare funzioni quali l’apprendimento, la memoria, le emozioni, lo stato d’animo e ritmi biologici in generale.

Ecco qui 5+1 consigli per farti cadere tra le braccia di Morfeo in men che non si dica:

 

  1. Abbassa la temperatura della camera da letto

La temperatura del tuo corpo cambia non appena ti addormenti. Quella interna diminuisce, mentre la temperatura delle tue estremità, quindi mani e piedi, aumenta. Se la tua camera da letto è troppo calda, potresti riscontrare problemi nel prendere sonno. 

Regola il termostato in modo tale che raggiunga un valore compreso tra i 15° e il 20°C. 

Ovviamente, il valore viene regolato in base alle preferenze individuali. 

 

  1. Usa il metodo respiratorio “4-7-8” 

Utilizza il seguente metodo per creare un senso di calma e pacatezza ed aiutare ad addormentarti molto velocemente. Ecco i passaggi da eseguire:

  1. Prima di tutto, posiziona la lingua dietro i denti superiori.
  2. Espira tutta l’aria rimasta nei polmoni utilizzando esclusivamente la bocca.
  3. Chiudi la bocca ed inspira attraverso il naso mentre conti a mente fino a 4.
  4. Trattieni il respiro e conta a mente fino a 7.
  5. Apri la bocca ed espira, contando a mente fino ad 8.
  6. Ripeti questo ciclo almeno altre 3 volte.

Questa tecnica aiuta moltissimo, soprattutto se eseguita regolarmente nel tempo.

 

  1. Crea un programma di sonno

Molte persone ritengono che seguire un programma di sonno li aiuti ad addormentarsi più facilmente. Il tuo corpo ha un sistema di regolazione a sé chiamato ritmo circadiano

L’orologio interno suggerisce al tuo corpo di essere attivo durante il giorno e assonnato la sera. Quindi, svegliarsi ed andare a letto allo stesso orario ogni giorno aiuterà il tuo orologio interno a tenere il ritmo. Una volta che ti abituerai, sarà molto più semplice addormentarti e svegliarti alla solita ora tutti i giorni. 

Infine, concediti almeno 30 minuti prima di addormentarti la sera per rilassarti prima di metterti a letto: questo permette al tuo corpo di entrare nel giusto mood di riposo.

 

  1. Abituati sia alla luce che all’oscurità

La luce può influenzare il tuo orologio interno, che regola i cicli sonno / veglia.

Un’esposizione non necessaria alla luce può portare all’interruzione dei ritmi circadiani, rendendo più difficile il momento di addormentarsi e stare svegli. Durante il giorno, esporre il tuo corpo alla luce è come dirgli di stare sempre in allerta. Di notte, invece, il buio promuove sensazioni soporifere. Infatti, alcune ricerche mostrano che l’oscurità aumenta la produzione di melatonina, un ormone essenziale per dormire. 

Quindi esci all’aria aperta e esponi il tuo corpo alla luce. Se non hai possibilità di farlo, ricordati che va bene anche quella artificiale, a patto che l’esposizione avvenga in fase diurna. Se possibile, di notte utilizza tende schermanti per rendere la tua stanza più buia possibile.

 

  1. Pratica discipline di Yoga, meditazione e l’attitudine del Mindfulness

Nei momenti di stress, molte persone hanno difficoltà nell’addormentarsi. Tramite le discipline sopra citate è possibile calmare la mente e rilassare il corpo. Inoltre, è stato dimostrato che migliorano anche la qualità del sonno.

Lo Yoga incoraggia la pratica delle tecniche di respiro e insegna quali movimenti del corpo aiutano a rilasciare lo stress e la tensione accumulate. 

La meditazione può aumentare i livelli di melatonina e aiuta il cervello a raggiungere uno stato specifico in cui addormentarsi diventa più semplice. 

Infine, praticare il concetto di Mindfulness, ovvero un’attitudine derivata dai precetti buddhisti, potrebbe aiutarti a stare più concentrato sul presente (hic et nunc) e preoccuparti di meno al momento di coricarti.

Praticare anche solo una di queste tre tecniche può risultare davvero efficace per lo scopo desiderato.

 

  1. Mettiti comodo!

Studi hanno mostrato che avere un sistema letto comodo produce un effetto notevole sulla qualità e profondità del sonno. È stato provato inoltre che un materasso a rigidità media influenza positivamente il nostro riposo e previene interruzioni di sonno e tensioni muscolari.

Anche la qualità del cuscino è cruciale. Questo infatti potrebbe influenzare negativamente la curva del corpo, la temperatura e il livello di comfort. Uno studio ha dimostrato che cuscini ortopedici in memory potrebbero avere un effetto migliore rispetto a quelli riempiti con piume. 

Infine, sapevi che anche i tipi di tessuti che indossi a letto potrebbero influenzare il tuo sonno? È molto importante scegliere vestiti confortevoli costituiti da tessuti che aiutino a mantenere la temperatura corporea a livelli piacevoli. 

Se vuoi approfondire quale materasso è il più adatto per un riposo ottimale contattaci pure, Marcapiuma sarà felice di aiutarti a guidarti verso il materasso e guanciale giusto per te.

 

Torna a Articoli